Menu principale:

Trapani Invittissima di Salvatore Accardi

Cerca
Cerca

Vai ai contenuti

Gaetano Moroni

Autori

Compendio di Trapani Antica di Gaetano Moroni


E' una pagina tratta da una dissertazione di Gaetano Moroni sulla Trapani Antica, dalle origini fino al regno di Francesco II dei Borbone di Napoli. L'autore narra gli avvenimenti salienti della Città e i personaggi succedutisi negli eventi di maggiore importanza storica, non tralasciando date e considerazioni.


Nel 1516 dagli Aragonesi, Trapani e la Sicilia passò nel dominio di casa d'Austria, mentre per l'odio contro il vicerè Moncada insorse Trapani, e poco dopo soggiacque ad altri disastri per le dissensioni delle primarie famiglie de' Fardella e Sanclemente. Carlo V imperatore e re delle due Sicilie, vittorioso per le conquiste fatte sul regno di Tunisi, dopo aver fiaccato l'oltracotanza barbaresca, venne per la prima volta nell'isola nel 1535, e giunse in Trapani a' 20 agosto, alloggiando nel palazzo de' Chiaramonti, poi passato in proprietà alla distinta famiglia de' Pepoli. L'entusiasmo della popolazione fu grande, indicibili le dimostrazioni festive. Oltre il narrato dono, altro ne fece alla parrocchia di San Pietro d'uno stendardo di broccato e di oro, e al convento dell'Annunziata diè due porle di legno coperte di ferro, che pure avea recato da Tunisi. Giurò indi nella chiesa di Sant'Agostino, duomo della città, l'osservanza de' suoi privilegi. Perciò sotto al favore di questa grazia, si pose intorno al sigillo delle armi della città l'epigrafe:


DREPANUM CIVITAS INVICTISSIMA IN QUA CAESAR PRIMUNT JURAVIT





Home Page | Trapani Invittissima | Trapanesi illustri | Processioni e Congregazioni | Chiese e Monasteri | Autori | Foto e video | Links | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu