Menu principale:

Trapani Invittissima di Salvatore Accardi

Cerca
Cerca

Vai ai contenuti

Muratori

Trapani Invittissima > Capitoli Maestranze

1645 - I capitoli dell'arte muratoria

Un anno prima dell’unione della “Confraternita del Preziosissimo Sangue di Cristo” con la “Compagnia di San Michele Arcangelo” il 19 febbraio 1645, anche l’arte Muratori rinnovava il proprio statuto con atto rogato dal notaio Francesco Antonio Felice, che presenta diverse correzioni e depennamenti.
L’arte dei fabbricatori, rispetto alle altre maestranze trapanesi che veneravano i loro Santi protettori ed esercitavano gli esercizi spirituali congregandosi nelle assegnate cappelle delle diverse chiese sparse per le vie della Città, è stata l’unica a riunirsi nella propria chiesa dedicata ai quattro Santi Muratori Coronati.
La chiesa era stata fondata nel 1600 e come asserisce l’agostiniano scalzo fra Benigno da Santa Caterina, oltre che luogo sacro e di raccoglimento, era l’avello dei mastri.

la temibile ingiunzione al marmoraro


Sebbene fossero trascorsi sessantasei anni dall'affidamento della chiesa, ancora era ricordata e nominata San Leonardo perfino nelle annotazioni dei libri senatoriali, perché era di riferimento all'omonimo quartiere e la troviamo menzionata in una disposizione dei senatori trapanesi del 19 maggio 1676.


Home Page | Trapani Invittissima | Trapanesi illustri | Processioni e Congregazioni | Chiese e Monasteri | Autori | Foto e video | Links | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu