Menu principale:

Trapani Invittissima di Salvatore Accardi

Cerca
Cerca

Vai ai contenuti

Prefetto

Trapani Invittissima > Trapani invittissima e fedelissima > Magistratura

§ 7 Del Prefetto di Trapani


Il Prefetto della Città detto anticamente Bajolo era per tanti anni addietro un Personaggio Nobile Dottorato di legge Canonica e Civile. Era questo il Capo e Presidente del Magistrato Civile; di sorta che si tenevano nella di lui casa tutti i congressi civili del Magistrato. Egli presiedeva a tutte le decisioni di giustizia. Per l'incuria di alcuni Prefetti, che malasciarono il privilegio della Laurea, il Magistrato non tenne più in avvenire i congressi in detta casa del Prefetto, e perciò il Magistrato ne'suoi congressi civili restò senza Presidente. Rimase soltanto nel giorno del Cereo, cioè il lunedì dopo Pasqua, nel quale si offerisce da tutte le Maestranze della Città il donativo alla Santissima Vergine di Trapani. Interviene infatti in questa Processione il Prefetto e si fa vedere in toga nel mezzo del Magistrato. Fa precedere dinanzi a se un paggio, che porta la spada di Giustizia in alto e sfoderata sino alla metà. Tiene il Prefetto nella sua casa, la cassa de'Capitali dell'Università, detta della Profezia, per commodo e cautela di tutti coloro che vogliono depositare il suo denaro in detta cassa. Si pretende ora di ripristinare l'antico dritto di presiedere il Prefetto ne' congressi civili del Magistrato. A buon conto Egli sempre interviene in tutte le funzioni del Senato in toga come tutti gli altri, ed il suo impiego dura per il corso di un anno intiero.


Home Page | Trapani Invittissima | Trapanesi illustri | Processioni e Congregazioni | Chiese e Monasteri | Autori | Foto e video | Links | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu