Menu principale:

Trapani Invittissima di Salvatore Accardi

Cerca
Cerca

Vai ai contenuti

Salvatore Mazzare e Giuseppe Errante

Trapanesi illustri > Artisti

Salvatore Mazzarese e Giuseppe Errante: due artisti commoranti nell'alma città di Roma


Salvatore Mazzarese era il padre di Giuseppe, pittore deceduto nel 1847 a Trapani all'età di 92 anni (citato da Anna Calvino, moglie del salemitano Giuseppe Cascio Cortese, che nel suo testamento lo ricorda per aver dipinto il ritratto del padre e poeta Giuseppe Marco). Nato a Trapani, Salvatore Mazzarese morì a Roma il primo settembre 1803 (notizia rilevata in un atto notarile del 1807, nella minuta del notaio Fontana).
Riguardo Giuseppe Errante Mazarese, era nipote consanguineo di Salvatore Mazarese e cugino del figlio Giuseppe. È l'artista lodato da Benigno da Santa Caterina per esser stato il
celebre Pittore e Rinomato in Roma, in Parigi, in Milano, in Londra e per tutta l'Italia ne' Publici Foglietti e nella Storia, il quale, il 9 novembre 1804 per nuovi Reali Dispacci, fondò la novella Scuola nella Reale Accademia degli Studi di Trapani.











la supplica di Matilde Gattarelli vedova del pittore Giuseppe Errante



... Tra le sue opere famose resta il rammarico di non poter ammirare il decantato "Antigone", del quale si ha notizia che si trova conservato nei depositi del museo Pepoli, dono della vedova Matilde Gattarelli e qualcuno, oserebbe dire, che è un
obbrobrio lasciare abbandonata quest'opera in un sottoscala. ...


Il corallo dello scultore Salvatore Mazzarese


Sui bottoni 25 di coralli metà tondi e metà olivetti per zecchini sei, le due piccole navi ed il capezzale per zecchini diciotto, le due sopra carte lavorate zecchini sei e la penna di corallo per altri zecchini sei realizzati dallo scultore trapanese Salvatore Mazzarese.


Home Page | Trapani Invittissima | Trapanesi illustri | Processioni e Congregazioni | Chiese e Monasteri | Autori | Foto e video | Links | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu